Cerca

Ave Maria

Accedi

Visite




Oggi: 5
Ieri: 14
Questa settimana: 40
Scorsa settimana: 212
Questo mese: 720
Scorso mese: 1078
Totale: 2695


Joomla visitor tracking and live stats
I Paesi Riglione La Chiesa


Santi Ippolito e Cassiano


I due santi, protettori della chiesa di Riglione, hanno in comune solo il fatto che la chiesa ne venera il culto lo stesso giorno dell’anno: il 13 agosto e che tutti e due sono morti martiri per la fede.

Per il resto si tratta di due personaggi completamente diversi uno dall’altro. Ippolito fu un sacerdote molto colto, profondo conoscitore delle Scritture e moralista severo. Riscontrava nella chiesa un’eccessiva indulgenza nella remissione dei peccati e, per troppo zelo, si oppose al Papa in carica Ponziano diventando così il primo antipapa contrapposto a quello legittimo.

 

L’epoca era quella del III secolo d.C. e a Roma era ripresa la persecuzione contro i cristiani, così l’imperatore Massimino, per non far torto a nessuno, mandò in esilio in Sardegna sia Ponziano, papa eletto, sia Ippolito suo rivale nella fede. Ponziano allora per non lasciare la chiesa senza guida, rinunziò al pontificato in favore del greco Antero. Questo gesto umile e ricco di significato evangelico riconciliò Ippolito con il vero papa e insieme affrontarono il martirio morendo nelle miniere della Sardegna. Cassiano era invece un vescovo che per le vicissitudini di persecuzioni subite in Germania si ritrovò ad Imola dove, non potendo esercitare la sua missione di pastore, si diede all’insegnamento dei giovani. Ma un’ennesima persecuzione lo portò al martirio. Il nome San Cassiano passando gli appennini tosco-emiliani divenne in Toscana San Casciano dove molti paesi portano questo nome, ma le sue radici affondano di certo nella Romagna. Le chiese dedicate a questi due santi martiri nella nostra diocesi sono:

 

Riglione - Vicariato di Pisa Sud San Casciano - Vicariato del Piano Strettoia - Vicariato della Versilia.

 L'arte

 

L'interno della Chiesa di Riglione, dedicata ai Santissimi Martiri Ippolito e Cassiano, è a pianta longitudinale ad un'unica ampia navata con copertura a capriate. La navata termina con un'abside centrale e due absidiole laterali, tutte a pianta quadrangolare. La Chiesa è costituita da una presbiterio, una sacrestia, 2 altari laterali e addossati alle pareti il confessionale e il fonte battesimale.

Il perimetro della Chiesa è percorso da dieci lesene di marmo, 5 per ogni parete laterale.
Le fonti di luce sono costituite dalle quattro finestre poste nella navata e da una vetrata presente nell'abside.

In controfacciata si trovano una lapide a perenne ricordo delle vittime del popolo di Riglione - Badia nella guerra del 1940-1945 e un coro ligneo contenente le canne dell'organo che in passato era situato in questo ambiente e che invece ora si trova nel Presbiterio.

NEW_Pianta_della_Chiesa 

1. Abside

2. Abside sinistra

3. Abside destra

4. Presbiterio

5. Sant'Agnese

6. Altare Crocifisso

7. Altare Madonna

8. Fonte Battesimale

9. Santa Rita

10. Sant'Antonio

11. Cappella Gesù

12. Drappo Cavaglieri S. Stefano

 


Scopri le
bomboniere solidali

Usiamo i cookie per garantire la normale navigazione e utilizzo del sito web. Continuando ad utilizzare il sito internet fornite il vostro consenso all'utilizzo di tutti i cookie.

Accetto i cookies da questo sito.